L’anima del luogo

L'anima del luogo

IN UNO DEGLI EDIFICI PIÙ BELLI DI NIZZA

Alle porte del centro storico di Nizza, a due passi dal tram, è difficile non notare la brasserie Gaglio con la sua bella vetrina a due piani, tutta rivestita di legno e d’oro che ricorda con grazia che il luogo fu in passato l’elegante gioielleria di Vincent Gaglio figlio, il cui nome è tuttora iscritto sulla facciata in lettere di bronzo.

L’edificio che la ospita, con la sua facciata gialla tipicamente nizzarda, è a sua volta sormontato da una splendida cupola in stile Belle Époque di grande effetto. La terrazza della brasserie Gaglio si trova sulla piazza Saint-François, di fronte ai giardini della Promenade du Paillon, a metà strada tra le due piazze più celebri di Nizza: Masséna e Garibaldi.

UNA BRASSERIE ELEGANTE DAL PREZZO CONFORTEVOLE

Quando ci si siede ai tavolini della brasserie Gaglio, si respira l’atmosfera di una brasserie tradizionale. Sulle iconiche sedie intrecciate della grande terrazza baciata dal sole o all’interno, sotto i lampadari a goccia, tutto presenta una decorazione al tempo stesso elegante, calda e di design. Si può perfino scegliere di ammirare, attraverso le grandi finestre del piano, il prestigioso liceo Masséna, gli spazi paesaggistici del Paillon e il viavai della città.

PICCOLI PIATTI SAPORITI

Qui è possibile degustare piatti tradizionali delle brasserie francesi (costata e tartare di manzo, gamberoni alla piastra, pluma di maiale iberico…), specialità dagli accenti occitani e corsi, e piatti del giorno realizzati con ingredienti di stagione.

All’ora del tè, pasticcini fatti in casa e gelati artigianali soddisfano le papille più esigenti. 

Il tutto servito col sorriso da un personale estremamente professionale, attento e cortese.

LA BRASSERIE GAGLIO, ALLE PORTE DEL CENTRO STORICO DI NIZZA

Prima di sedervi da Gaglio, potrete fare una piacevole passeggiata su piazza Saint-François, ricordando che trae il suo nome da un convento francescano edificato nel XIII secolo. Abbandonato in occasione della Rivoluzione e in gran parte demolito nei secoli successivi, il convento è in seguito diventato l’hotel de l’Aigle d’Or, prima che il Comune di Nizza l’acquistasse. La chiesa del convento, tuttora esistente, ha accolto al piano terra una fabbrica di gelati e alcuni locali per il servizio di pulizia della città e, al primo piano, un cinema e una discoteca.
A due passi dalla brasserie Gaglio potrete anche notare il Palazzo Comunale, costruito in stile barocco torinese nel 1574. Ex Municipio di Nizza, è stato saccheggiato dalle truppe francesi nel 1792. Ripreso dal Comune nel 2009, prossimamente ospiterà un museo in seguito al restauro della piazza Saint-François diventata interamente pedonale.
Infine, assaporando una delle specialità della Brasserie Gaglio, potrete sorridere del soprannome del vicolo Saint-François, che parte dalla piazza: “lou roumpe-cùou”, che in nizzardo significa “lo spacca-culo”, per via dei suoi numerosi gradini, un tempo scivolosi.